PROYTEC > Zone Franche IT

LE ZONE FRANCHE

Chiamate con innumerevoli termini quali : Free Zones, Free Trade Zones, Foreign Trade Zone, Free Ports, Industrial Free Zones, Export Processing Zones, Export Free Zones, Special Economic Zones, Duty Free Zones, Enterprise Zones, Maquiladoras, Science Parks & Technological Free Zones, le Zone Franche costituiscono oggi una opportunità per l’imprenditore che realmente vuole trarre beneficio dalla globalizzazione.

 

Da una manciata di Zone Franche esistenti ne secondo Dopoguerra aumentarono a più 300 negli anni ’80 e oggi sono migliaia, dislocate in tutti i continenti.

 

Le Zone Franche dette anche Zone Extra-doganali sono aree geograficamente limitate autorizzate ad applicare particolari agevolazioni fiscali e doganali per le attività svolte.

 

In tali aree, i dazi doganali di importazione non sono normalmente applicati, i redditi generati al loro interno sono esenti dalle imposte sul valore aggiunto e le imprese che operano in tali zone  godono di particolari riduzioni o esenzioni d’imposta.

 

In alcune Zone Franche inoltre vengono applicate specifiche agevolazioni in materia di costodel lavoro e di permessi per il lavoro, oltre allo snellimento delle procedure amministrative per concessioni e licenze.

 

Le Zone Franche non devono essere confuse con i “Paradisi Fiscali“.

 

Dipendendo da Leggi, Decreti e Norme specificamente approvate dagli Organi Costituzionali dei diversi Paesi, le Zone Franche sono in continua evoluzione e cambiano di anno in anno per cui non è possibile delinearne una lista completa.

 

In wikipedia è possibile  incontrare un elenco delle più conosciute.